×

Cani in città
Semplici regole per una convivenza serena

Poche e semplici regole per vivere meglio col proprio cane in città

In luoghi aperti

  • nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, tieni il cane a guinzaglio. Il guinzaglio non deve superare la lunghezza max. di 1,5 mt (- Ordinanza Ministero della Salute “Tutele incolumità pubblica dall’aggressione dei cani” del 3 marzo 2009)
  • è obbligatorio portare con sé una museruola da applicare al cane in caso di necessità o su richiesta delle Autorità (Ordinanza Ministero della Salute “Tutele incolumità pubblica dall’aggressione dei cani” del 3 marzo 2009)
  • porta sempre con te dei sacchetti per raccogliere i bisognini del tuo amico, anche dall’erba e dalle aiuole!
  • …….e non dimenticare l’acqua!
  • evita che il tuo cane faccia pipì sulle vetrine dei negozi, sui muretti delle case o in spazi comuni. A volte basta un po’ di attenzione!
  • un cane educato…. è un cane amato e rispettato

Educhiamolo…   
…educhiamoci!!

In condominio

Uno dei più frequenti motivi di litigio tra vicini di casa sono gli animali domestici, in particolare il cane!!
Gli abbai, la condivisione degli spazi comuni e la pulizia dei loro bisogni sono i motivi più comuni di lamentele

  • prima di adottare un cane rifletti attentamente: dovrai dedicargli parte del tuo tempo libero, fargli fare uscite frequenti, giocare con lui e, se possibile, farlo giocare con altri cani, evitare di lasciarlo solo per molte ore di seguito, organizzare diversamente le tue vacanze e le tue giornate ecc…

….. un cane non è solo “un po’ di pappa e qualche coccola”!

  • cerca di limitare le occasioni in cui il cane abbaia. Ricorda che l’abbaiare eccessivo e continuo è spesso indice di un malessere
  • contribuisci alla pulizia degli spazi comuni dove passa anche il tuo amico a 4 zampe…… è un buon segno di rispetto per gli altri condomini;
  • negli spazi comuni, frequentati dai condomini, il cane deve essere tenuto a guinzaglio e la pulizia dei suoi bisognini deve essere impeccabile!!

I bisogni del cane

  • spazio adeguato, attività fisica regolare, uscite quotidiane
  • giocare e divertirsi fin da cucciolo con altri cani
  • una vita sociale e collaborativa
  • tanto amore…. ma anche qualche regola!

Viziare il cane non lo rende solo capriccioso e poco gestibile, il rischio maggiore è quello di renderlo un cane ansioso!

  • rispetto per la sua diversità e soggettività

Ama il tuo cane per quello che è, e non per quello che rappresenta Non fare paragoni con gli altri cani che hai avuto in passato … … ogni cane è unico e speciale!

  • Cure regolari e adeguate

Speciale cuccioli!!

“Partire con la zampa giusta……”

  • il cucciolo deve crescere in presenza della madre e dei fratelli e non deve essere separato dalla mamma o adottato prima dei 60-70 giorni di vita
  • i cuccioli devono nascere e crescere in un ambiente sereno, equilibrato e stimolante
  • nei primi mesi di vita ai cuccioli devono essere garantiti contatti sociali con persone diverse e con altri cani
  • qualora la mamma dovesse mancare o si rendesse necessario un suo allontanamento i cuccioli devono crescere con un cane adulto equilibrato che assumerà il ruolo di educatore e figura di riferimento

“……… o con quella sbagliata!”

  • separare i cuccioli dalla mamma prima dei 2 mesi di vita compromette il loro corretto sviluppo emotivo, cognitivo e sensoriale
  • il distacco precoce dei cuccioli dalla madre è spesso all’origine di molti problemi comportamentali
  • isolare i cuccioli, farli crescere in ambiente povero di stimoli e di contatti sociali o al contrario in ambiente molto stressante, li predispone a gravi alterazioni comportamentali
  • il cucciolo non è un cane adulto in miniatura: come i bambini anche i cuccioli attraversano varie fasi dello sviluppo prima di diventare adulti. Guidarli, aiutarli e comprenderli spetta ai nuovi proprietari
  • l’adozione di un cucciolo al quale è mancata la figura materna è un compito impegnativo: è meglio, evitare il fai da te e rivolgersi al proprio Veterinario di fiducia